Regione Veneto

La nuova IMU 2020

La Legge di Bilancio 2020 (Legge n. 160 del 27/12/2019 – art. 1 commi da 738 a 783) ha “riscritto” la normativa sull’IMU, confermandone l’impianto generale e introducendo alcune novità tra le quali l'abolizione della TASI, la Tassa sui Servizi Indivisibili introdotta nel 2014.

"738. A decorrere dall'anno 2020, l'imposta unica comunale di cui all'articolo 1, comma 639, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, è abolita, ad eccezione delle disposizioni relative alla tassa sui rifiuti (TARI); l'imposta municipale propria (IMU) è disciplinata dalle disposizioni di cui ai commi da 739 a 783."

Anche nella nuova IMU 2020 lo Stato mantiene riservate a sé le entrate derivanti dalla tassazione degli immobili di categoria D (immobili ad uso produttivo):

"744. E' riservato allo Stato il gettito dell'IMU derivante dagli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D, calcolato ad aliquota dello 0,76 per cento;...(omissis)

Per quanto riguarda il meccanismo di calcolo sostanzialmente tutto rimane immutato con l'unica differenza che l'aliquota da applicare per un dato immobile sarà, attualmente, pari alla somma delle precedenti aliquote IMU e TASI 2019 (si veda la tabella riportata sotto). Si tratta quindi, in prima applicazione, di una manovra a saldi invariati. Solo con deliberazione del Consiglio Comunale potranno essere variate le aliquote. Il versamento andrà eseguito con F24 o secondo diverse disposizioni del Comune, in due rate al 16 giugno (acconto) e 16 dicembre (saldo/conguaglio) come stabilito dal comma 762 della legge di stabilità:

"762. In deroga all'articolo 52 del decreto legislativo n. 446 del 1997, i soggetti passivi effettuano il versamento dell'imposta dovuta al comune per l'anno in corso in due rate, scadenti la prima il 16 giugno e la seconda il 16 dicembre. Resta in ogni caso nella facoltà del contribuente provvedere al versamento dell'imposta complessivamente dovuta in un'unica soluzione annuale, da corrispondere entro il 16 giugno. Il versamento della prima rata è pari all'imposta dovuta per il primo semestre applicando l'aliquota e la detrazione dei dodici mesi dell'anno precedente. In sede di prima applicazione dell'imposta, la prima rata da corrispondere è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l'anno 2019.
Il versamento della rata a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno è eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote risultanti dal prospetto delle aliquote di cui al comma 757 pubblicato ai sensi del comma 767 nel sito internet del Dipartimento delle finanze del Ministero dell'economia e delle finanze, alla data del 28 ottobre di ciascun anno.


Tabella aliquote 2020
Tipologia Aliquota/ detrazione
Abitazione principale (solo cat. A/1, A/8 e A/9) e relative pertinenze 0,60 %
Detrazione d’imposta per abitazione principale e relative pertinenze € 200,00
Per tutti gli altri immobili comprese aree edificabili 0,98 %
Immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D 0,86 %
Fabbricati rurali strumentali 0,10%
Immobili costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e gli immobili non siano in ogni caso locati 0,20%

Per la completa definizione di aliquote e relativa regolamentazione si prega di prendere visione delle delibere C.C. n. 26 e 27 del 29/09/2020.
torna all'inizio del contenuto